Picco ko non basta Melania Lancini

Picco ko non basta Melania Lancini

Picco ko non basta Melania Lancini

Che succede? Dopo il brutto ko a Pavidea la squadra di Milano e Ficarra rischia grosso, un altro 0 in classifica, anche contro la cocapolista Gossolengo. La salva l’ingresso della giovane Melania Lancini, ma per puntare in alto serve una svolta.

Analisi

Lecco stecca anche il secondo big match dell’anno ma stavolta conquista un punto. Momento poco felice per le biancorosse e in particolare di Stomeo (per lei un piccolo malore in una partita deludente dopo il primo set) richiamata in panchina e sostituita dalla giovane Melania Lancini, promossa in campo dal terzo set, che fornisce una bella prova.

Primo set

Nel primo set solo gioie per Lecco. A cominciare dalla presenza in campo di Fezzi dopo l’infortunio alla caviglia subito durante la preparazione, proseguendo ammirando una scatenata Benny Bruno, capace di mettere a segno con la complicità del servizio di Corrente 3 punti fila che chiudono il parziale. All’inizio le due squadre sono guardinghe e cercano più che altro di non regalare nulla. Il primo allungo è biancorosso, 18-16, poi il recupero e il sorpasso delle ospiti, 22-23. Milano si affida a Corrente in battuta per Franco. Gossolengo fatica a costruire, Bruno con 3 punti di fila punisce.

Secondo

Nel secondo parziale Lecco molla la presa sull’11-12. Le ospiti marcano quattro punti di fila. Sul 17-19 un attacco vincente di Franco è una fiammella lecchese che però si spegne subito. Scarabelli a muro fa ripartire lo score della sua squadra: 1 set pari.

Crolla ma poi risale

Nel terzo set Lecco è a un passo dal ko, 3-11 e poi 9-18. Gossolengo però commette tre errori di fila, così la Picco risale (17-18) e ha l’occasione di impattare. Ma arriva il fallo di doppia fischiato a Melania Lancini, con relative proteste dal campo e dal pubblico e un giallo sventolato ad Arianna Lancini consente alle ospiti di riprendere fiato. I due muri di Nedeljkovic sono una mezza ipoteca sul set. Franco riavvicina Lecco, 21-23 ma Gossolengo regge l’urto e chiude il parziale.
Nel quarto set Lecco allunga dall’11 pari grazie al turno di battuta di Bruno. La Picco comanda con sicurezza: 17-11 con le avversarie che non riescono mai a insidiarle.

Tie break

Poi il tie break: Lecco gira bene e comanda al cambio di campo, 8-6. Scarabelli ricuce, il jolly Cobbah, pescato dalla panchina, piazza 2 stoccate. Lecco si scioglie e va ko per la seconda volta.

Tabellino

ACCIAITUBI PICCO 2

BUSA TRASPORTI GOSSOLENGO 3

ACCIATUBI: Stomeo, Franco 12, A. Lancini 14, Fezzi 6, Ferrario 11, Bruno 21, Pastrenge (L1), Spreafico 1 , Corrente, Mainetti 1, M. Lancini 1. N.e.: Dell’Oro, Zoia (L2). All.: Milano – Ficarra.

BUSA TRASPORTI: Valchierari 2, Bottaini 14, Rocca 1, Maini 3, Fava 3, Scarabelli 25, Picco (L1), Nedeljkovic 8, Brigati 2, Maloberti, Cobbah 10. N.e.: Sacchi (L2). All.: Cornalba – Chiodaroli.

PARZIALI: 25-23; 17-25; 21-25; 25-18; 11-15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *