Olginate spreca Giudici in affanno Marudo passa

Olginate spreca Giudici in affanno Marudo passa

Olginate spreca Giudici in affanno Marudo passa

Ko ricco di emozioni e con tanti rimpianti per la Elevationshop.com. Contro Marudo la squadra di Tirelli e Rebecca va sotto 0-2, accorcia le distanze vincendo il terzo set, ma nel quarto spreca il vantaggio di 20-15, incastrandosi nella posizione con il palleggiatore in zona 1, lasciando a un Marudo tonico 3 punti e la vetta. Analisi finale del match: ha vinto chi ha cercato con maggiori dosi di rischio il successo. In alcuni frangenti aver tirato il freno a mano è parso un limite per le leoncine.

Primo set

Il primo set inizia con i due opposti Giudici e Martinelli che si sfidano, il punteggio di entrambe le squadre viaggia veloce. Olginate acquisisce un bel vantaggio complice qualche errore avversario e una buona gestione tattica dell’attacco capace di sfruttare lo scontro impari, a livello di centimetri, fra Rinaldi e il muro di posto 2 avversario della palleggiatrice ospite, 19-15. Marudo mette in campo Rossi, entrata al posto di una Bocchino troppo fallosa, che si rivela l’arma giusta per far saltare il fortino di Tirelli: 20-20. Marudo concretizza con più efficacia e chiude.

Secondo

Seconda frazione con le ospiti che scappano, 13-17. Rainoldi al servizio al posto di Cattaneo mette in crisi le avversarie, Olginate torna in partita, 18-19. Dal 19-21 Marudo piazza tre muri di fila: game over e 2-0.

Rimonta

Dal terzo set Rainoldi è scatenata. Giudici però è ancora ingolfata. E’ un finale vibrante, vissuto spalla a spalla. Giudici torna a marcare (24-22), ma dai 9 metri sbaglia il servizio. E’ Rainoldi che chiude il set.

Maledetta P1

Nel quarto il patatrack. Dal 20-15 la rimonta delle lodigiane. Rossi e Bocchino piazzano un primo minibreak, 20-17. Un errore ospite in ricostruzione dà fiato e allontana le paure delle leoncine, 21-17. Colombo sbaglia dai 9 metri, Olginate si blocca: 21-23. Chiude un ace di Martinelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *