Galbiate D Casiraghi vuole di più

Galbiate D Casiraghi vuole di più

Galbiate D Casiraghi vuole di più

Nulla da fare per il Galbiate nel derby contro Cantù. Nonostante una buona partenza la squadra di Enrico Casiraghi deve alzare bandiera bianca.  «Abbiamo iniziato bene – spiega Casiraghi – poi Cantù ci ha messo in difficoltà riuscendo a essere incisivo dai 9 metri».

Cambio

Ma nel secondo parziale Galbiate riesce a avere la meglio. «Il nostro attacco è migliorato e anche a muro siamo riusciti a chiudere la strada agli attaccanti avversari».

Attacco canturino più forte

Poi Cantù mette in mostra un ritmo di gioco che i verdeblù non riescono a contrastare. «Dalla terza frazione la maggior incisività in attacco da parte dei nostri avversari ha prevalso. I cambi che ho effettuato al centro e in banda non sono serviti a fermare la Libertas».

Casiraghi sprona

Una sconfitta che comunque non toglie mordente al tecnico dei lecchesi. «La battuta d’arresto ci deve servire da stimolo in settimana per riuscire ad affrontare la prossima partita con maggior determinazione e con più continuità di gioco».

Tabellino

LIBERTAS CANTU’ 3
GALBIATE 1
LIBERTAS CANTU’: Borrozzino, Sala, Bonsachita, Pellegrinelli, Cennicola, Romanò, Corti, Falapo, Maino, Rizzi, Arnaboldi (L1), Ranuschio (L2). All.: Bernasconi – Rossi
GALBIATE: Ravasio, Cattaneo, Mautino, Ronchetti, Bertarini, Veronelli, Ballabio, Pirovano, Colombo, Fumagalli, Compagnoni, Panzuti (L1), Galaganov (L2). All.: Casiraghi – Curioni.
PARZIALI: 25-17 (18’); 21-25 (26’); 25-20 (22’); 25-17 (17’)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *