Volley interviste, Milano: “Picco, una occasione; il gruppo squadra la chiave promozione”

Lecco rilancia dopo il ko amaro nell’ultima giornata di campionato di serie B2 costato la promozione. Le ambizioni della Picco, separatasi da Luca Borgnolo, saranno affidate a Gianfranco Milano, coach affermato, che ha allenato anche la Riso Scotti in serie A1 e che arriva da una stagione trionfale a Lodi dove ha conquistato la serie A2. Una crescita che Gianfranco e la Properzi hanno vissuto insieme passando dalla B2 fino al traguardo della  stagione appena conclusa (vinta anche la Coppa Italia di serie B).
Ogni fine anno con la Picco Lecco – racconta Gianfranco  – ci sentivamo per commentare e analizzare la situazione dei tornei giovanili delle biancorosse che ho seguito, o dei campionati delle prime squadre di Lecco e Lodi, dove ho allenato fino a poco tempo fa.
La Properzi, dopo aver conquistato la serie A2, ha dovuto abbandonare la possibilità di iscriversi alla serie ottenuta per problemi economici.
Il territorio non ha recepito la possibilità di categoria, il cambio di passo e così, di comune accordo con la società, abbiamo deciso di rescindere il contratto, visto che avevo ancora un anno di accordo con Lodi.
Da dieci anni a Lecco ma girovago per la pallavolo Gianfranco quest’anno ha scelto la Picco.
Un’occasione per poter restare vicino a casa. Avevo altre proposte ma avrei dovuto magari anche trasferirmi.
Invece Lecco ha colto al volo l’occasione. Picco e Milano, un binomio che dovrà interagire e collaborare molto per cercare di alzare l’asticella.
La società compie 45 anni, è una delle più longeve della Lombardia. Sono molto contento e onorato di far parte del team della Picco Lecco: fondamentale sarà collaborare tutti insieme. Credo sia importante creare un collegamento, flusso continuo e graduale di atlete del giovanile fino in prima squadra.
Con Lodi una promozione anche in serie B1. Cosa fa vincere un torneo di serie B2?
Il gruppo squadra è basilare, soprattutto nei momenti importanti. Il livello tecnico di molte squadre è simile ma è il gruppo che, con sintonia, deve trovare le soluzioni.
Lodi è stata capace di riscattarsi.
Un gruppo fantastico, capace, dopo aver perso nella scorsa stagione Coppa Italia e finale per il passaggio in serie A2, di centrare il doppio obiettivo in quest’annata. Un gruppo che ha imparato dalle sconfitte e ha voluto rilanciare la sfida.
Punto base da cui far partire l’avventura a Lecco?
Nei primi mesi dovrò cercare di strutturare una fase di ricezione-punto solida e concreta. Poi tutto il resto verrà di conseguenza.
Riuscirà il coach a far compiere alla Picco Lecco il salto ulteriore per centrare la serie B1, sfiorata nelle ultime due stagioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *