Volley serie Bm, Zanchi (Cisano): “Stagione fantastica, compatti nelle difficoltà”

Una stagione strepitosa quella del Cisano che, andando al di là delle più rosee aspettative, è riuscito a conquistare la vittoria del girone B nel campionato Nazionale di serie B. Proprio il primo posto nel raggruppamento, frutto di 24 vittorie e solo 2 sconfitte, ha permesso alla squadra bergamasca di raggiungere direttamente la finale play off per l’accesso in A2.

Una serie che però non sarà semplice pensando alla caratura degli avversari: il Cisano, infatti, dovrà affrontare la vincente dello scontro tra Parrella Torino e Saronno, ma se a passare il turno sarà il Saranno, già presente nel girone con i bergamaschi, la Tipiesse Mokamore dovrà confrontarsi con la vincente della serie tra Ongina Piacenza e Bolzano.

 Il tecnico Cristian Zanchi ha voluto così ripercorrere, con una breve intervista, questa annata che rimarrà negli albori della società prima di proiettarsi all’imminente futuro.

 Una stagione fantastica coronata con il primo posto, la conferma dell’imbattibilità casalinga e la creazione di un gruppo solido: proprio il gruppo è la forza di questa squadra?

Sicuramente! La nostra forza è stata proprio il gruppo solido, costruito fin dai primi allenamenti in stagione. Questa forza ci ha permesso di superare anche l’eclatante infortunio ad inizio anno del nostro palleggiatore e capitano Filippo Sbrolla, senza dimenticare anche quelli di Migliorini e Villa. I miei ragazzi, infatti, si sono compattati davanti alle difficoltà e hanno fatto un lavoro eccelso, raggiungendo un risultato fantastico.

 Il Palazzetto di Cisano si è confermato ancora una volta l’uomo in più della squadra: il vostro caloroso tifo sarà un vantaggio anche ai playoff?

Certo, i nostri tifosi ci danno sempre una grande mano in tutte le partite casalinghe e noi li abbiamo ripagati mantenendo l’imbattibilità del nostro palazzetto per tutto l’anno. In particolare mi ricordo il grande tifo in due importanti partite stagionali: quella vinta alla prima giornata con Saronno e il successo nella gara di ritorno con i Diavoli Rosa di Brugherio. Il primo match ci ha fatto capire di poter lottare contro tutti, mentre quello con Brugherio ci ha permesso di entrare in zona playoff, prima del definitivo sorpasso alla capolista. Anche ai playoff penso che il nostro Palazzetto sarà determinante e pieno di tifosi.

 Come stai preparando i tuoi ragazzi in vista della finale playoff, ultima fatica stagionale?

 Queste partite non vanno preparate perché si preparano da sole… Bisogna solo arrivare al momento clou con tutta la squadra pronta sia a livello fisico, tecnico e tattico.

 Come valuti qualitativamente gli avversari che potrete incontrare in finale?

Le tre possibili squadre che potrebbero raggiungerci in finale sono tutte qualitativamente molto buone, anche perché parliamo di tre club che hanno vinto il proprio girone, come Ongina, o che sono arrivate in seconda posizione, come Bolzano e Torino. Sono quindi tutti avversari molto tosti e con caratteristiche ben precise.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *