Minivolley, Paderno out a Molteno: la risposta della Fipav MilanoMonzaLecco

Riceviamo e pubblichiamo.

Buonasera,
facciamo seguito all’articolo “Volley: la protesta di Paderno, out dalla prima giornata del minivolley estivo” per inviare, quanto comunicato alla Società ASD Padernese.

Ricevuta la mail di lunedì 8 maggio da parte della Società ASD Padernese, nella quale denunciava l’increscioso episodio avvenuto a Molteno in occasione della manifestazione di minivolley, il Comitato si è subito attivato per appurare i fatti accaduti.
E’ sentimento comune che i giovani atleti debbano essere sempre al primo posto e, nel limite delle possibilità e del regolamento, soddisfare la loro necessità di giocare.
Per una valutazione oggettiva dell’episodio il Comitato ha interpellato, chiedendo a una memoria scritta, sia la Commissione Minivolley locale che alcune Società presenti alla manifestazione di Molteno, così da avere più corrispondenze in merito.
Dagli accertamenti effettuati confermiamo che la società aveva mandato correttamente il modulo di iscrizione. La mancata ricezione della mail da parte della Fipav è da imputare al server di posta elettronica che ha inserito tra gli spam la comunicazione. Conseguentemente la Commissione Minivolley era all’oscuro dell’iscrizione. Pertanto, le affermazioni denigratorie a riguardo denunciate nella mail non corrispondono alla realtà dei fatti.
In merito al rifiuto di far giocare le squadre al torneo, come chiaramente denunciato da parte della Società, non esiste alcun riscontro. Tutte le relazioni ricevute relative alla vicenda segnalano che la Commissione e le Società appartenenti al girone, preso atto della loro presenza al torneo, si sono rese disponibili a modificare il calendario gare con l’inserimento delle squadre. Conseguentemente, la stesura del nuovo calendario ha comportato uno slittamento di circa 30 minuti dell’inizio delle gare stesse. Una volta avviata la manifestazione un dirigente della Società Padernese (omettiamo il nome) ha comunicato agli organizzatori che i genitori dei ragazzini avevano deciso di portare a casa i propri figli, causando di fatto il ritiro delle squadre. Questa decisione autonoma assunta dalla società Padernese ha costretto la Commissione organizzatrice a una nuova stesura dei calendari con conseguenti ritardi e disagi nella gestione dell’evento.
Risulta inoltre che i bambini della Società Padernese avrebbero anche posato per la foto di gruppo prima di iniziare il torneo, cosa che non sarebbe avvenuta se fossero stati esclusi sin da subito.
I fatti sopra descritti sono confermati da testimonianze scritte delle Società appartenenti al girone che, presenti agli avvenimenti, hanno voluto fare chiarezza sulle dichiarazioni denigratorie effettuate a mezzo stampa.
Cordiali saluti.
FIPAV C.T. Milano Monza Lecco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *