Volley Serie B2f: Picco, capolavoro con Gorla

PICCO LECCO 3
GORLA 2
PICCO LECCO: Boscolo 9, A. Lancini 14, Ferrario 11, Perego 3, Quartarella 4, Ulaj, Pastrenge (L1), Mazzaro 14. N.e.: Losa, Asiaghi, Moreschi (L2), M. Lancini. All.: Borgnolo – Curioni.
GORLA: Elli 14, Sala 11, Colonna 8, Kovakova 14, Roncato 2, Valli 7, Brogliato (L), De Angelis 1, Amicone, Pombia. N.e.: Bressan, Colombo. All.: Lualdi – Speroni.
PARZIALI: 23-25 (30’); 25-19 (29’); 25-20 (26’); 15-25 (21’); 15-7 (15’).
COMMENTO La Picco Lecco fa cadere dal trono l’(ex) capolista Gorla, superata ora da Piacenza. Due ore e mezza di battaglia per le biancorosse che, grazie alla vittoria conquistata sabato al Bione, sono a solo un punto dal terzo posto, ultimo valido per giocare i play off. Primo set all’insegna dell’equilibrio con Gorla che, da subito, riesce a prendere un piccolo vantaggio, 7-8 e poi 14-16 e lo riesce a mantenere sino a fine set.
Nei due parziali successivi la Picco offre con continuità un buon gioco. Servizio ficcante e poco falloso, correlazione muro-difesa che non permette alle attaccanti di Gorla di mettere palla a terra con facilità. Quartarella usa tutte le attaccanti a disposizione con sapienza e la Picco si porta sul 2-1 nel conto dei parziali.
Ma nel quarto la Picco non riesce a piazzare il colpo decisivo. Qualcosa si inceppa nelle biancorosse, Gorla parte subito a mille e, dopo il primo time out tecnico, 6-8, prende il largo, 12-16. La Picco è bloccata e commette troppi errori al servizio. Le ospiti trovano fiato e conquistano il pareggio: si va al quinto set.
Nel tie-break la squadra di Borgnolo e Curioni rientra in campo concentrata e grintosa e da subito si porta avanti nel punteggio, 5-2 e poi 10-5. Nessuna fermata, nessuna occasione per le varesine per rientrare nel match. Esplode di gioia un Bione finalmente di nuovo pieno e appassionato.
Felice lo staff tecnico biancorosso.
Finalmente abbiamo rivisto le nostre ragazze affrontare una partita con lo spirito e la concentrazione giuste. Sicuramente il calo nel quarto set ha rischiato di compromettere una partita che ci aveva visto dominare la capolista, ma dobbiamo fare i complimenti a tutte per il modo in cui sono tornate in campo nell’ultimo e decisivo parziale.
Poi un augurio e una speranza.
Speriamo che questa partita ci infonda la giusta fiducia e convinzione nei nostri mezzi, perché ci attende un girone di ritorno difficile, soprattutto nelle prime partite. La classifica in cima è cortissima, per cui dovremo continuare a divertirci in campo come abbiamo mostrato in questa partita, poi tutto verrà di conseguenza. Nella speranza ovviamente di continuare a farlo nel nostro palazzetto.
Il destino del Bione si conoscerà martedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *