Volley serie Cf: Piccolginate sempre in vetta, Acquistapace dà sostanza, Bottinelli punti

ELEVATIONSHOP.COM 3
ARGENTIA 1
ELEVATIONSHOP.COM PICCOLGINATE: Rainoldi 10, Indoni 6, Colombo 4, Bonacina 12, Bottinelli 15, Lissoni 14, Acquistapace (L), Fusi 1, Zucchi, Conti, Rocca 3, Cara. N.e.: Barbiero (L2). All.: Tirelli – Sersale.
ARGENTIA: Isabettini 17, Perego 3, Parravicini 8, Franz 2, Pettenati 13, Calchi 8, Regiroli (L1), Bifulco 3, Bissoli 1, Sala, Alzani, Biffi, Sala. N.e.: Bianchi (L2). All.: Santandrea – Levati.
PARZIALI: 22-25 (28); 25-19 (27’); 25-21 (29’); 25-21 (34’).

COMMENTO E’ fuga. La Piccolginate vince il big match contro Argentia e prova ad allungare: il margine sulla seconda ora è di 4 punti, Lazzate la più immediata inseguitrice. Avversario di sabato 14.

Undicesima gemma per la formazione lecchese che soffre, rimonta nel terzo e nel quarto e poi è più cinica dell’avversario. Dopo un primo set con pochi errori da parte delle milanesi e molti delle leoncine, ben 7 in battuta, i ruoli si invertono. La metamorfosi locale è totale.

Primi scambi con le 2 squadre che si affidano ai centri. Colombo innesca Bottinelli, fast imprendibile, e Indoni. Gorgonzola risponde con Pettinati. 4 muri: 2 soli errori commessi dal Gorgonzola contro i 7, regalati solo in battuta dalle locali, bastano da soli a spiegare la vittoria ospite. Secondo parziale con Tirelli che sul 3 pari manda in campo Rocca per Rainoldi in difficoltà in ricezione. Argentia è meno brillante ma la Piccolginate non riesce a staccarla. Sul 14-13 ecco però brillante del primo set, arrivata l’accelerata delle lecchesi. Bottinelli è la benzina della formula 1 di Tirelli. Stoccate decisive arrivano anche dal servizio di Bonacina.
Poi 2 set quasi in fotocopia. Gorgonzola in avvio è inarrestabile ma la Piccolginate riesce, pur distanziata nel punteggio, a non perdere la bussola. Nel terzo dal 9-15 sul servizio di Bottinelli risale, 14-15 e sul 22-21 con Rainoldi, tornata in campo al posto di Rocca, firma il secondo vantaggio nel parziale. Nel quarto dal 5-10 la risalita e il finale con un brutto infortunio alla banda ospite, Parravicini, costretta a lasciare il campo. Dal 21 pari Argentia rimane al palo non solo per l’incidente alla sua banda titolare ma perché incappa in una rotazione di gioco che per tutto l’incontro ne è stato un punto debole: letale l’ingresso in battuta di Fusi. Rainoldi non perdona e sono suoi gli ultimi punti delle leoncine. Piccolginate sempre più regina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *