Volley serie A2m: Riva fra i protagonisti della rimonta-vittoria di Cantù

POOL LIBERTAS CANTU’ 3 

MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE 2

PARZIALI: 16-25, 23-25, 25-20, 25-20, 15-9.

POOL LIBERTAS CANTU’: Gerosa 4, Caio 22, Riva 18, Richards 19, Monguzzi 6, Alborghetti 9, Butti (L1). N.e: Cordano, Mazza, Olivati, Cominetti, Laneri, Boffi (L2). All.: Della Rosa-  Redaelli.

MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE: Buzzelli 2, Bellei 17, Casoli 13, Fiore, Scopelliti 14, Sighinolfi 10, Primavera (L1), Catania (L2), Lavia 13, Gargiulo 1, Losco 1. N.E.: Disabato, Lacatena, Longo, Occhiogrosso, Nero. All.: Fanizza – Castiglia.

ARBITRI: Alessandro Rossi (Imperia) e Andrea Pozzato (Bolzano)

COMMENTO Cantù regala emozioni e una incredibile rimonta.

Gli ospiti partono forte portandosi 2-0, ma il Pool Libertas non demorde e riesce a ribaltare il risultato e a portare a casa due punti preziosi per il proseguo del campionato. Finisce con un muro di capitan Gerosa, che festeggia così la centesima partita in serie A.
A inizio primo set è Castellana Grotte a portarsi subito avanti grazie a Bellei e Casoli (3-7). Due errori consecutivi dei canturini, e i pugliesi sono avanti di 5 (5-10). Altri due errori di Riva e Richards, e coach Della Rosa decide di fermare il gioco con i suoi sotto di 6 (6-12). Gli schiacciatori del Pool Libertas riescono a rosicchiare qualche punto (11-15), ma vengono subito ricacciati indietro (12-18). Si recupera ancora qualcosa, ma la Materdominivolley.it non molla. Coach Della Rosa chiama il suo secondo time-out discrezionale dopo un errore in difesa dei suoi che sancisce il 16-22. Due ace consecutivi di Scopelliti al rientro dalla pausa portano Castellana Grotte al set point, parziale chiuso immediatamente da una veloce di Sighinolfi (16-25).
Nel secondo set Sighinolfi piazza attacco ed ace che portano i suoi avanti di 3 (4-7). Cantù, però, non molla e pareggia (7-7). Riva e Caio concretizzano il sorpasso (9-8), e Richards allunga per i suoi, costringendo coach Fanizza a fermare il gioco (11-9). Al rientro in campo una bella serie in battuta di Bellei permette aggancio e sorpasso ospite (12-14). Il vantaggio esterno aumenta fino al 13-16, costringendo coach Della Rosa a chiamare il suo primo time-out discrezionale. La distanza nel punteggio tra le due squadre rimane costante, con Cantù che prova a recuperare e Castellana Grotte che risponde. Un muro di Sighinolfi su Richards, e coach Della Rosa ferma di nuovo il gioco (19-23). Un ace di Richards, un muro di Monguzzi su Casoli, e il pool Libertas ritorna sotto, tanto che coach Fanizza chiama time-out (22-24). Ace di Richards per il 23-24, ma è una battuta out dello schiacciatore australiano a consegnare il set alla Materdominivolley.it (23-25).
A inizio terzo set è Cantù a prendere il doppio vantaggio (2-0), ma i pugliesi recuperano subito (3-3). Due attacchi di Caio, e il pool Libertas si riporta avanti (8-5), costringendo coach Fanizza a fermare il gioco. Si prosegue con le due squadre che ribattono colpo su colpo. Due ace consecutivi di Richards lanciano i canturini sul 14-9, costringendo il tecnico ospite a chiamare subito il suo secondo time-out discrezionale. Muro di Monguzzi su Sighinolfi e Cantù è a +6 (16-10). La Materdominivolley.it non molla, ma Cantù ribatte a ogni punto degli ospiti. I pugliesi riescono a rosicchiare qualche punto ai canturini, ma un attacco di Riva consegna il primo set point ai suoi (24-18). Castellana Grotte recupera ancora un paio di punti, ma non basta. Una veloce di Alborghetti consegna il set ai brianzoli (25-20).
Nel quarto set è la Materdominivolley.it a scappare via subito (1-3), ma i locali impattano subito (3-3). Castellana Grotte si riporta avanti con una buona serie in battuta di Lavia (4-7), ma Cantù si rifà subito sotto (6-7). Il turno in battuta di capitan Gerosa favorisce un parziale di 4-0 per il sorpasso (10-8). Il vantaggio aumenta fino alle 4 lunghezze su un attacco pugliese diventato invasione a seguito di richiesta di videocheck di coach Della Rosa (16-12). Riva mura Losco per il 19-14, time out pugliese. La Materdominivolley.it continua a lottare, ma i comaschi raccolgono tutto in difesa, e il vantaggio si assesta sulle 4 lunghezze. Un attacco sulla linea di Richards consegna il set point ai suoi (24-19). È Caio a chiudere il set e a portare le squadre al quinto set (25-20)
Nel quinto e decisivo set la Materdonivolley.it parte subito forte (0-3), ma Alborghetti e Riva impattano (3-3). Un ace del capitano ed ecco il sorpasso interno (4-3). Si prosegue punto a punto, ma è Cantù ad andare al cambio campo in vantaggio (8-7). Il doppio vantaggio è deciso da un attacco di Richards, e coach Fanizza interrompe (9-7). Si prosegue con un bel gioco da entrambe le parti. Un ace di Monguzzi porta i suoi avanti di 3 (12-9), e seconda interruzione pugliese. Un attacco out di Lavia consegna il match point ai padroni di casa (14-9), che sfruttano subito questa occasione con un muro di capitan Gerosa su Sighinolfi (15-9).
Queste le parole di coach Della Rosa a fine partita.

Sotto 2-0, abbiamo vinto un buon terzo set affidandoci al servizio. Loro hanno cominciato ad avere qualche difficoltà in ricezione. Finito quel parziale ci siamo distesi perché eravamo molto contratti, tesi. Fin dall’inizio abbiamo fatto errori gratuiti e indecisioni, man mano ci siamo sciolti e abbiamo migliorato la qualità del gioco. Sono ragazzi che danno sempre l’anima e hanno qualità, ma purtroppo siamo in un periodo dove non riusciamo ad allenarci con buoni ritmi a causa dei vari problemi che abbiamo, e questo ci rende un pochino insicuri e quando perdi le insicurezze aumentano. Ci siamo un po’ ritrovati durante la partita, e questo è molto importante soprattutto per il proseguo. Abbiamo capito che giocare con più tranquillità e senza l’ansia e il timore dell’errore consente di fare meglio. E poi, dopo tante sconfitte ci voleva la vittoria.