Volley serie Bf: Picco, serata storta; Borgnolo: “Prestazione inaspettata”

PAVIDEA FIORENZUOLA 3
PICCO LECCO 0
PAVIDEA: Donida 14, Tosi 5, Sfogliano 9, Vignola 3, Hodzic 11, Coti (L1), Cattaneo 11. N.e.: Premoli, Messaggi, Ermoli, Scapuzzi, Riboni (L2). All.: Marini – Agosti.
PICCO LECCO: A. Lancini 8, Boscolo 5, Ferrario 5, Mazzaro 6, Losa 1, Quartarella 1, Pastrenge (L1), Perego 4, M. Lancini. N.e.: Asiaghi, Ulaj, Maggi, Moreschi (L2). All.: Borgnolo – Curioni.
PARZIALI: 25-15 (23’); 25-16 (23’); 25-19 (27’).
COMMENTO Altro brutto stop in trasferta per la Picco Lecco. Borgnolo, dopo il ko esterno di Offanengo, si aspettava una prova diversa da parte della sua squadra, invece…
Le biancorosse non sono mai state in partita nei primi due set. Fin dai primi scambi il servizio delle locali mette in crisi la Picco. Dai 9 metri invece la formazione lecchese è troppo timorosa. Lecco entra in campo con spirito diverso nel terzo. Il punteggio sembra premiare il gioco delle ospiti che però, in vantaggio di 4 lunghezze, commettono qualche errore di troppo. Pavidea ne approfitta e va a vincere.
Deluso e amareggiato della prestazione il coach Luca Borgnolo a fine partita ai microfoni di Obiettivo Volley. «Abbiamo affrontato il match con lo spirito sbagliato, sembravamo scariche. In settimana avevamo ripetuto che Fiorenzuola era una squadra molto temibile e che non riuscivamo a trovare una spiegazione alla loro bassa posizione di classifica. Purtroppo non è servito a nulla, probabilmente come squadra siamo un po’ altezzosi». A nulla è servito il buon inizio di terzo set. «Abbiamo giocato con grinta e forzando la battuta, come ci eravamo proposti di fare fin dall’avvio. Purtroppo i primi 2 set hanno condizionato il match». Lecco pronto a rialzarsi per recitare il ruolo da protagonista che gli addetti ai lavori hanno pronosticato a inizio campionato? «Abbiamo un bel potenziale, come altre squadre, ma dobbiamo esprimerlo. Le ultime due trasferte sono state deludenti. Siamo troppo discontinui». Sabato altra trasferta ma contro la pericolante Foppapedretti: 3 punti da non fallire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *